Femmicidio a L’Aquila, ma per tutti è “passionale”

Un femminicidio in “piena regola” quello avvenuto a L’Aquila il 17 gennaio, in cui il marito “abbandonato” decide che la moglie ormai non più sua, ed addirittura quasi in procinto di risposarsi, non ha più diritto a vivere. La uccide quindi a colpi di pistola fuori ad un supermercato, lasciando senza vita anche l’attuale convivente. L’aggravante? Non erano italiani, erano albanesi. E via sui social network agli insulti razzisti e xenofobi. E via sui giornali locali al “classico” omicidio passionale ed al raptus di gelosia. C’è chi si chiede quale delle due disinformazioni avrà la meglio… Vincerà il razzismo o le giustificazioni del raptus da ex marito geloso? Qualunque sia la risposta, 4 minorenni ora sono senza famiglia…

Annunci

Informazioni su @bulmosa

Scegli quel che vuoi, cura ciò che hai, dai quello che puoi. L'unico modo che conosco per resistere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: