10 gennaio terza udienza del processo al militare Francesco Tuccia #stupro #liberedallaviolenza

Si è tenuta questa mattina la terza udienza del processo al militare Francesco Tuccia accusato di violenza sessuale e di tentato omicidio nei confronti di una studentessa (qui trovi maggiori informazioni sui fatti). Fuori dall’aula erano presenti diverse donne, giunte anche da fuori L’Aquila, venute per portare solidarietà alla ragazza, ma anche rabbia per tutte le violenze che continuano a perpetuarsi nei confronti delle donne.

Questa mattina sono stati ascoltati gli ultimi testimoni dell’accusa, ed in particolare la ragazza vittima dello stupro, l’amica con la quale era andata in discoteca ed anche il ginecologo che la ha visitata (ed ha redatto il referto medico).

Da tutte le testimonianze (anche quelle delle scorse udienze) da quanto riporta il Centro Antiviolenza dell’Aquila (che è parte civile e quindi può assistere al processo che si svolge a porte chiuse) si è delineata chiaramente non solo la violenza, ma anche il tentato omicidio, dato che la ragazza è stata abbandonata sanguinante ed in coma etilico fuori dal locale. Sembra anche, dalla testimonianza dello psicologo (ascoltato nella seconda udienza), che alla ragazza sia stata somministrata la cosidettà “droga dello stupro” che potrebbe spiegare il perchè non ricordi assolutamente nulla di quanto accaduto durante la serata.

Le donne del Centro Antiviolenza hanno anche aggiunto che la ragazza è stata molto forte, determinata nelle risposte e molto coraggiosa. Nell’aula era presente anche Francesco Tuccia che la studentessa ha guardato dritto negli occhi, tanto che lui ha abbassato lo sguardo, probabilmente per disagio.

Nella sua testimonianza la ragazza ha dichiarato “non ricordo nulla, ma questa storia è un incubo che mi ha stravolto la vita. Ho solo pochi ricordi di quella notte. Ricordo solo l’ingresso in discoteca e il momento in cui ho consegnato il mio cappotto al guardaroba del locale. Poi il nulla. Da quella sera tutto è cambiato. E’ un episodio che mi ha cambiato la vita.”

La prossima udienza, in cui a parlare saranno Tuccia ed i testimoni della difesa, sarà il 31 gennaio. Nella stessa data è prevista anche la requisitoria del pm e la sentenza.

Alcuni degli striscioni esposti fuori dal tribunale durante l’udienza
 

Si terrà giovedì 10 gennaio la terza udienza del processo al militare Francesco Tuccia accusato di violenza sessuale e di tentato omicidio nei confronti di una studentessa (qui trovi maggiori informazioni sui fatti).

Anche questa volta, come per le altre due udienze, alcune di noi, insieme ad altre associazioni e collettivi, saranno presenti fuori al tribunale per continuare a seguire la vicenda.

Inviamo ovviamente la cittadinanza che vuole esprimere solidarietà alla ragazza e continuare a rivendicare il diritto per tutt*  di vivere liber* dalla violenza maschile a partecipare.

L’appuntamento è dalle ore 9 presso il Tribunale di Bazzano.

Annunci

Informazioni su @bulmosa

Scegli quel che vuoi, cura ciò che hai, dai quello che puoi. L'unico modo che conosco per resistere.

Un Commento

  1. Pingback: I fatti… #violenza #stupro (in aggiornamento) « Fuori Genere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: