Perché quei corpi, brutalmente violentati, sono i nostri corpi…

Ho pensato di mandare questo testo poetico, letto ieri durante lapoesiamanifesta, per il blog di Fuorigenere.
Un testo di Alessandra Carnaroli su una violenza sessuale ad una turista francese.

Un testo tra tante poesie di un libro – il suo – duro, crudo, che racconta vere violenze con il dolore e le lacerazioni fisiche e psicologiche (quando si tratta di donne sopravvissute) che si fanno suoi, nostri.
Perché ogni atto violento contro le donne è ferocemente identico all’altro.
Perché quei corpi, brutalmente violati e violentati, sono i nostri corpi.
Perché ogni singola violenza compiuta – (quasi) quotidianamente – da un uomo nei confronti di una donna è una violenza perpetrata nei confronti di tutte noi.

A.

turistafrancese
hai bevuto moltissimo e quindi ti posso scopare
ti metto contro il muro tanto anche io ho bevuto
e te lo metto dentro molto forte perché tanto non senti niente
l’alcol si usa anche per il mal di denti
per disinfettare gli orecchini prima di metterli
per accendere il fuoco alla svelta
viene il sangue vuol dire che ho rotto qualcosa
tipo la pelle la pancia
forse ho bucato un polmone
allora ti sgonfi
gli occhi ti vanno all’indietro le tette anche
e non sei più bella come prima e sporchi
quindi è meglio se ti lascio qui
e ti ritrovano domani mattina
quando il sangue ha finito
di farti i capelli come il legno
ti fanno una croce
che non ti stanno neanche bene
eri meglio prima

Alessandra Carnaroli
da Femminimondo, edizioni Polìmata (Roma, 2011)

Annunci

Informazioni su @bulmosa

Scegli quel che vuoi, cura ciò che hai, dai quello che puoi. L'unico modo che conosco per resistere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: