La politica non è cosa da donne…

In Italia le donne non sono rappresentate: secondo uno studio dell’Osservatorio Donne nella P.A. risalente al maggio del 2010 “La componente femminile ai vertici politici ed amministrativi dei Comuni capoluogo, rappresenta in media il 18,75% e speculare è la situazione all’interno di Consigli, Giunte e Apparati Dirigenziali delle Regioni, dove oggi la percentuale media di donne è pari al 29,07%”. L’Aquila non fa eccezione e per questo un gruppo di donne ha promosso una mozione per la modifica dello statuto del consiglio comunale che garantisse il 50% dei posti alle donne anche nelle aziende di proprietà del comune (qui l’articolo completo sulla votazione in consiglio comunale). La votazione è stata invalidata dal mancato raggiungimento del numero legale e al di la del fatto in se, degno di nota è stato l’intervento del consigliere Lombardi secondo il quale “nel nostro apparato politico istituzionale le donne hanno liberà di scelta e libertà di inclusione così come l’uomo”. Quindi, in pratica, se la platea a cui si rivolgeva contava una sola donna era perché, evidentemente, le donne non hanno voglia di fare politica e scelgono di non partecipare alla vita politica perché si sentono perfettamente rappresentate dagli uomini. Vogliamo ricordare a Lombardi che i dati citati ad inizio articolo non sono il risultato di libere scelte ma di condizionamenti culturali atavici legati alla definizione dei ruoli femminile e maschile. La nostra è una società che riconosce le sue cellule fondanti non nell’individuo ma nella famiglia eterosessuale e questo è un istituto preciso che implica ruoli e divisione di compiti. Maschile e femminile non ineriscono più quindi a caratteristiche oggettive ma diventano ruoli costruiti ad hoc per il perpetramento di uno specifico modello di società. I ruoli inducono l’individuo a riconoscere aspirazioni, attitudini e capacità come connessi “naturalmente” al genere. La politica è un’arena ed è l’uomo ad essere competitivo, scaltro, violento. La donna è conciliante, pacata e dedita all’introspezione. La politica non è cosa da donne. E le prime a crederlo spesso sono proprio le donne, per questo non fanno politica, perché sono spinte a credere che la cosa non le interessi. Quando poi qualcuna ci prova, la divisione dei compiti interviene subito a placare i bollenti spiriti di ribellione. Nella famiglia eterosessuale l’uomo si occupa del sostentamento, la donna della famiglia e del lavoro di cura della casa. La vita politica non è, nella pratica, conciliabile con gli impegni quotidiani se non a prezzo di una rinuncia radicale. Detto questo, dire che i ruoli maschile e femminile sono delle mere costruzioni sociali non significa sostenere l’uguaglianza dei generi. Le donne sono costitutivamente diverse dagli uomini e questa differenza è una ricchezza che, espressa in politica apporterebbe nuove prospettive, nuovi punti di vista e nuova linfa vitale.

Annunci

  1. Pingback: Che genere di consiglio vuoi? « Fuori Genere

  2. Marco

    Non mi trovo purtroppo per niente d’accordo con quest’articolo, a partire dalle motivazioni che porta per un 50 e 50 (verso cui sono più che favorevole), fino alla rappresentazione che viene data della composizione tipo della famiglia

  3. naima101281

    Questo blog è anche un forum di discussione. Lanciamo idee, opinioni e a volte anche provocazioni. Il meglio che possa succedere è di trovare gente pronta a raccogliere e rilanciare. Così possiamo riflettere, crescere, maturare e anche ammettere di aver detto una cavolata. So che questo post è, come minimo, incompleto, ora mi fai pensare che, forse, c’è anche qualcosa di sbagliato. Solo che ti limiti alla critica fine a se stessa così io non ho nulla su cui riflettere e mi limito ad incassare, tu non ti prendi la responsabilità di rendere pubblico, e quindi altrettanto criticabile, il tuo pensiero. e tutti e due ne usciamo perdenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: